HOGS UNDER 18: FUORI DAI PLAY OFF MA COMUNQUE SODDISFATTI

Si interrompe al primo turno la corsa al titolo degli Hogs under 18,che vengono sconfitti dai pari età dei Marines Lazio, al termine di una partita, che, a parte una “fiammata iniziale” dei reggiani, ha sempre avuto un solo padrone. Ciò non deve, comunque, far dimenticare quanto di buono fatto in questa stagione; le 4 vittorie consecutive, il gruppo costruito e la gioia di essere approdati ai playoff, obiettivo che, dopo le 2 sconfitte iniziali, sembrava utopistico. Se poi, come sembra, questo gruppo, potrà, visto il probabile cambiamento di regole(il campionato passerà da under 18 ad under 19 ndr),rimanere integro, siamo sicuri che l’anno prossimo i tifosi Hogs si toglieranno molte soddisfazioni. Ora però c’è da concentrarsi sull’oggi e l’oggi significa 58-24 Marines. Pronti-via è subito 6-0 Hogs; Algeri si “mangia” il campo con una corsa centrale e porta la palla in red zone, è poi Ruozzi con un bel passaggio per Tedeschi a portare in touchdown la squadra reggiana, per quello che sarà l’unico vantaggio  in tutto il match. Neanche il tempo, per gli Hogs, di schierare la difesa che i Marines riescono, con il lavoro costante e produttivo correre di Capra e Picariello a portarsi in vantaggio; prima sull’8 a 6 e poi, complice un fumble recuperato, da Abera, ad incrementarlo sul 16-6. Tornano gli Hogs con un bel touchdown di Algeri a riportarsi a contatto sul 16-12; è però un “fuoco di paglia”, perché Capra e Biancolella rimettono subito i Marines a “distanza di sicurezza” segnando l touchdown del 22-12 e del 30-12. Gli Hogs però non demordono e riescono a ridurre lo svantaggio sul 30-18 grazie ad un bel td pass di Ruozzi su Gaspari. Punteggio sul quale si conclude la prima metà di gara. Nel secondo tempo la musica non cambia. Sono infatti subito i Marines, con una corsa di Capra, a portarsi sul 38-18. Gli Hogs paiono veramente alle corde incapaci di reagire allo strapotere romano; i Marines se ne accorgono e “dilagano”, fino ad un perentorio 58-18. Solo in chiusura di partita gli Hogs riescono a muovere il punteggio, con un td pass di Ruozzi per Maestri che fissa il punteggio sul 58-24 finale.

Dirigenza reggiana comunque molto soddisfatta di questa rosa di giocatori, e dei coach che li hanno guidati. Giovanissimi e alle prime esperienze entrambi, che hanno però ottenuto un gran successo. Non ci si deve scordare che solo 4/5 giocatori in campo avevano già giocato negli anni passati, ed anche i coach Lazzaretti, Iotti, De Leo, Vezzani, Modica e Bonacini erano in side line per la loro prima volta. Tutto questo è un successo che va molto al di là di una vittoria o di una sconfitta, perché la crescita del personale è fondamentale per lo sviluppo e la crescita di una squadra vincente. Il prossimo anno siamo certi che da questa sconfitta si potranno raccogliere solo ottimi frutti, con un team giovane e volenteroso che ha già chiesto di potersi allenare con il team senior per maturare ancora di più.

 

Lascia un commento


Federazioni