HOGS: ARRIVANO LE VITTORIE

Prima importante vittoria per entrambe le squadre degli Hogs, che sfruttano al meglio il turno casalingo e sconfiggono i Frogs e i Warriors al termine di due partite molto diverse. Quella degli under 21 è stato una vera e propria “vittoria di Maramaldo” col risultato mai in discussione (49 a 0 il punteggio finale), mentre quella degli under 18 è stato anch’essa molto netta(35-20), ma più per merito dei giocatori reggiani che per demerito degli avversari. La prima sfida di giornata ha visto protagoniste le due Under 21. Pronti-via è subito 8-0 Hogs con Maestri (autore di 3 touchdown),che riporta in meta il kick off avversario e la trasforma con una corsa . Neanche il tempo, per i Frogs, di schierare il proprio attacco che è subito 14-0; Caccialupi intercetta il passaggio del quarterback avversario e riporta il pallone in meta. Il resto della partita è, sportivamente parlando, accademia, con i Frogs incapaci di opporre qualsiasi resistenza e gli Hogs a disporre a piacimento degli avversari.  Da segnalare, comunque, le due mete di Branchini e quella di Muto, che, con le altre 2 messe a segno da un chirurgico Maestri hanno fissato il punteggio sul 49 a 0 finale. La settimana prossima l’ Under 21 godrà della “bye week” , che sarà senz’altro utile per preparare al meglio gli ultimi, decisivi, 3 scontri della stagione regolare. Se per l’under 21 il giudizio non può che rimanere sospeso, data la modestia dell’avversario, altrettanto non può certo dirsi per l’under 18 , autrice della miglior prestazione stagionale. Tutto sembra mettersi per il verso sbagliato, quando, proprio poco prima del match, gli Hogs, già orfani di Corredor,  devono rinunciare al loro QB titolare Ruozzi e al running back Olivieri. L’onere di guidare l’attacco reggiano spetta quindi a Maestri, che proprio in apertura, commette l’unico errore della sua diligente partita provocando un fumble che viene ricoperto dalla difesa felsinea. E’ la difesa reggiana a rimettere subito le cose a posto; Frate provoca un fumble, raccoglie il pallone e si invola verso la end zone avversaria per il 6-0 Hogs. Qui arriva l’unica reazione degli Warriors, che pareggiano sul 6 a 6 dopo un bel drive, conclusosi con una corsa del quarterback(costretto ad uscire poco dopo causa infortunio), ma è un fuoco di paglia perché sono gli Hogs a riportarsi in vantaggio, sfruttando un’ ottima posizione di campo, (ottenuta grazie ad  un fumble recuperato dalla difesa reggiana) con una corsa di Algeri che poi fissa il punteggio sul 14 a 6 ,sfruttando l’ottimo lavoro della linea reggiana,  trasformando da due punti. Sono ancora gli Hogs a muovere il punteggio: ottimo lavoro della difesa reggiana che stoppa un punt dei Warriors regalando la palla sulle 10 avversarie all’attacco che non si fa sfuggire l’occasione e con Algeri fissa il punteggio sul 21 a 6. Il copione non cambia nel terzo periodo, conclusosi sul 35-6: sempre la difesa reggiana a forzare palle perse, un fumble ed un intercetto di Menozzi,  e sempre l’attacco, finalizzato da Algeri, a mettere punti sul tabellone. Nel quarto periodo quando in campo ci sono anche tutte gli ultimissimi atleti entrati in squadra, arriva la reazione felsinea che interrompe il parziale di 29 punti a 0 siglato dagli Hogs tra il primo e il terzo periodo e rende più accettabile la sconfitta. La sostanza non cambia e al triplice fischio degli arbitri, il tabellone recita: Hogs 35 Warriors 20. Grazie a questo risultato i Red Hogs non solo raggiungono gli Warriors, ma li superano, avendo ribaltato la differenza punti negli scontri diretti. Cruciale sarà, a questo punto, la partita di settimana prossima coi Doves, che in caso di vittoria, proietterebbe i reggiani al secondo posto in classifica.

ufficio stampa Hogs Reggio Emilia 335 1913978

Lascia un commento


Federazioni