FOOTBALL AMERICANO: GIOVANILI HOGS SCONFITTE

Inizio in salita per gli Hogs Reggio Emilia che nel weekend hanno giocato le prime dei campionati giovanili.

Sabato a Bologna i Red Hogs under 18 hanno giocato contro i parietà dei Warriors  una partita che infine è stata persa  di due soli punti. 8 a 6 il punteggio finale, e pur con una sconfitta nel tabellino tante soddisfazioni e non solo rammarico per i coach. Un roster completamente nuovo ha dato vita a una partita ben giocata. L’inizio è stato a favore degli Hogs che dopo un paio di drive stoppati dai felsinei sono riusciti ad andare in td con Luca Algeri. Il  qb Alex Ruozzi non è riuscito a finalizzare la trasformazione alla mano, ma quando la difesa granata è tornata in campo è riuscita nuovamente a stoppare gli avversari. Nel secondo quarto il reparto difensivo capitanato dall’ottimo Jason Dwomoh non  è riuscito a fermare la corsa dei Warriors che hanno segnato e superato i maialini con la trasformazione da due punti. Le difese nel frattempo sono cresciute, con i rookie in campo che iniziavano a capire le finalità delle loro azioni, prendendo consapevolezza del loro valore. L’attacco reggiano è riuscito a portare avanti il pallone grazie alle corse di Corredor e ad una importante galoppata di Ruozzi, che ha completato anche un bel pass su Tedeschi. Purtroppo l’infortunio, per fortuna non serio, rimediato da Corredor non ha permesso il sorpasso nel finale. Attacco e difesa hanno certamente molto su cui lavorare per migliorare, ma il personale e le possibilità per puntare al successo ci sono certamente. Coach Bonacini, De Leo, Iotti e Lazzaretti d’altro canto sono anche loro alle prime armi e la crescita sarà certamente l’obiettivo di tutti, visto l’ottimo potenziale dimostrato alla prima uscita.

Altro discorso quello da farsi per i GreenHogs. Il team under 21 Campione d’ Italia 2011 ha perso a Milano in una Caporetto terminata in mercy rules. Seamen 48 Hogs 6 è quanto resta dal campo di Milano dove il team di  Rossi, Fiorillo e Bondi non è mai sceso veramente in campo. Qui i giocatori con esperienza non mancavano, ma non si è visto carattere e concentrazione tali da permettere di parlare di un team Campione di Italia. In difesa la linea Errico, Barca e Bussei non è riuscita a penetrare le fila avversarie, se non con un paio di lampi di quest’ultimo che però non hanno dato continuità nella pressione sul qb milanese, che ha completato almeno due td pass e altri diversi bei passaggi. Le retrovie difensive non sono state da meno e se non erano i lanci erano le corse a infierire sul punteggio. D’altra parte l’attacco guidato da De Jesus è sembrato entrare in partita solo nel terzo quarto quando un paio di pass completati su Manfredini e Rizzuti ha portato al td pass su Caccialupi schierato wr. Nell’ultimo quarto la mercy rules ha accelerato la conclusione di una prestazione a dir poco vergognosa di un team che sembrava assente. Pochi elementi hanno cercato di portare avanti la squadra, che se non cambia registro mentale faticherà certamente non poco a raggiungere i play off in un girone tra i più duri del campionato.

L’appuntamento per la prova di appello sarà domenica a Parma quando prima la under 18 e poi la under 21 giocheranno contro i parietà ducali che si annunciano come favoriti in entrambe le sfide, visti i successi ottenuti dai team contro Doves  Bologna e Frogs Legnano negli incontri da loro giocati.

nella foto Ruozzi qb under 18- foto Pellegrini

 ufficio stampa Hogs Reggio Emilia 335 1913978

 

 

Lascia un commento


Federazioni