Il Football Americano non conosce pause estive

Sabato 10 luglio alle ore 18.30 al campo sportivo Comunale di Vergiate, l’Italia del football americano ha affrontato una selezione degli Stati Uniti in vista del torneo “Four Helmets” che si terrà a Bologna la settimana prossima. L’incontro tra la nazionale azzurra e il “Team Eagles” è stata una delle tappe di rilancio della disciplina in Italia, un progetto già iniziato in campo internazionale con l’elezione nella Ifaf, la Federazione Internazionale di American Football, del presidente della Fidaf Leoluca Orlando, e dell’inserimento di numerosi italiani nella struttura organizzativa dell’Efaf, la Federazione Europea.
A Vergiate l’Italia si è trovata di fronte il “Team Eagles”, una selezione di atleti americani che ha sede ad Arlington, in Virginia, e che ha lo scopo di contribuire alla diffusione di questo sport anche alle nostre latitudini, compito svolto prendendo parte ad incontri e tornei amichevoli in giro per il mondo. Lo scorso anno la selezione statunitense ha disputato incontri in Francia, Austria e Messico. Sulla panchina siede Rudy Wyland, coadiuvato da Heinz Puschendorf, mentre a dare il calcio d’inizio è stato il Console americano a Milano, la signora Carol Perez.
Quest’incontro è servito come preparazione alla prima edizione del “Four Helmets Trophy”, un torneo nato sull’esempio del “Sei Nazioni” di rugby, che vuole diventare un appuntamento fisso nel panorama internazionale. A questa prima edizione parteciperanno, oltre ad Italia e Eagles Usa, anche le rappresentative nazionali di Slovenia e Turchia.
Contro ogni previsione la formazione italiana ha avuto la meglio su questa selezione che ha probabilmente risentito molto del caldo che stagnava nell’aria.
20 a 0 il punteggio per una partita che ha mostrato un buon affiatamento tra i ragazzi. 45 i convocati che arriveranno a Bologna il prossimo weekend, con due Hogs a difendere i colori granata. Coach Daniele Rossi è infatti in campo con i DB mentre Lorenzo Vescovini è stato chiamato in extremis per sostituire Caccialupi che non ha potuto accettare la convocazione.
Prosegue nel frattempo anche la preparazione delle nazionali under 15 e under 13 di flag football, con i ragazzi che saranno impegnati a settembre negli europei che verranno disputati a Ostia.
Anche qui i colori reggiani sono rappresentati da un elemento di valore. Cristian Brescia, classe 1997, è stato convocato dai selezionatori nazionali dopo che hanno avuto occasione di scoutare le ottime capacità difensive e di ricevitore dimostrate in campo. Soddisfatti i coach del settore giovanile degli Hogs, Bondi e Zanaroli che in un anno di lavoro hanno iniziato a raccogliere già i primi frutti.

Lascia un commento


Federazioni