HOGS – Klek Knights : semifinale di Challenge Cup

Grazie al primo posto nel girone B, gli Hogs giocheranno in casa la semifinale della Challenge Cup, affrontando la terza delle squadre serbe iscritte a questa competizione, i Klek Knights.
Nati nel 2004, vantano già due partecipazioni al campionato serbo, con la partecipazione ai play off dello scorso anno. Sulla carta dovrebbero essere un gradino sotto alle altre due formazioni serbe affrontate dagli Hogs, i Wild Boars ed i Panthers, ma qui non è il girone di qualificazione, è la classica partita do or die, senza possibilità d’appello. O sei dentro o sei fuori e specialmente nel football americano, ad ogni snap può accadere qualcosa che condizionerà un’incontro.
Archiviato il campionato 2009, i porcellini sanno di aver disputato una bella stagione, probabilmente sorprendendo un po’ tutti, ma possono anche mangiarsi le mani per almeno 3 incontri persi di un niente e precisamente contro Dolphins, Panthers e Doves. Partite combattute in cui gli Hogs non sono stati capaci di fare quell’ultimo piccolo sforzo, quel guizzo che tanto spesso è la differenza tra una vittoria o una sconfitta. In altre situazioni, ad esempio nella vittoria contro i Marines, la squadra ha giocato decisa e concentrata dal primo all’ultimo minuto.
Mancherà purtroppo il safety Mark Cordes, rientrato in patria per impegni famigliari, ma il pieno recupero di Mittash e Trenti (parzialmente usato contro i Pancevo Panthers) dovrebbe consentire all’attacco di girare a mille. In difesa probabile l’impiego per tutto l’incontro del giovane Fantozzi nella posizione di safety: scarpe grandi da riempire quelle lasciate da Cordes, ma questo sarà uno stimolo in più per ben figurare.
Il finale di campionato, oltre alla vittoria di Mittash nella classifica delle yard corse, ha visto un Diaz sempre più coinvolto a 360°: attacco, difesa e special team per il velocissimo #8, che ha messo a segno placcaggi, intercetti, ricezioni e TD. Forse sarà possibile recuperare il paffuto LB Contalbo, ma comunque gli inseparabili veterani “Charlie” Silingardi e “Johnny” Lazzaretti garantiscono solidità al reparto difensivo.
La Challenge Cup è un’obiettivo dichiarato della società, anche per il fatto di essere rimasta l’unica squadra italiana in lizza in una competizione europea. Sulla carta tutti i favori vanno agli Hogs, che giocheranno inoltre sul campo amico del Torelli di Scandiano, ma ci saranno comunque 3 settimane di pausa da smaltire e l’incognita di giocare contro una squadra di cui si sa praticamente nulla, mentre i coach dei Knights sono venuti a Kragujevac a visionare gli Hogs, quando i reggiani hanno affrontato i Wild Boars.
La filosofia semplice, ma corretta con cui scendere in campo è sicuramente quella recitata dal capitano “Robby” Musi: “Noi andiamo in campo per divertirci e a football-dice “Robby”-ci si diverte a picchiare lealmente l’avversario. Bisogna solo farlo dal primo all’ultimo minuto al 110%. Non è uno sport poi troppo complicato il nostro !” Concordiamo in pieno con le parole dello storico capitano degli Hogs: silenzio e legna fin dall’inizio.
Kick off sabato 27 giugno alle ore 20.00….alle 20.00.01 secondi si sentirà già del rumore: arrivate un poco in anticipo.

La redazione di Ultrafootball

Lascia un commento


Federazioni