RHINOS-HOGS: contro la storia

La terza giornata del campionato italiano Serie A IFL vedrà i porcellini impegnati in una difficile trasferta a Milano, in uno degli stadi storici del football americano in Italia, il Vigorelli.
Il campo in sintetico è la casa dei Rhinos Milano, storica squadra formatasi nel 1977 a Piacenza, col nome di Pantere Rosa e poi trasferitasi a Milano, sotto la presidenza del compianto Giovanni Colombo. Vincitrice dei primi 3 Superbowl italiani (1981-82 e 83), cui aggiunse un 4° titolo nel 1990. Nel 2006 le due squadre si incontrarono in una semifinale dominata dagli Hogs, ma in questi ultimi due anni la squadra milanese si è profondamente rinnovata, e già da due stagioni disputa il campionato IFL ed è arrivata lo scorso anno a sfiorare i play-off. Per questo campionato sono rientrati alcuni giocatori milanesi dai Lions Bergamo: su tutti il forte LB Pasquini. L’attacco sembra essere stato parecchio rafforzato, con l’inserimento del QB Dylan Meier dai Dresden Monarchs (finalisti della serie A tedesca nel 2006) e del RB Jason Butler fresco dal college Wagner. Meier sarà pericoloso anche per la sua conoscenza ed abitudine a giocare nei campionati europei. In difesa i milanesi schiereranno come straniero il LB Brandon Archer che nel 2007 ha giocato sei partite con gli Indianapolis Colts, realizzando 10 placcaggi in difesa e 4 negli special teams. Nel 2008 è stato ingaggiato dalla practice squad dei Washington Redskins. Gli Hogs, nonostante una discreta partita, hanno ceduto il passo nella prima giornata ai Panthers: sulla partita hanno pesato il primo drive dell’attacco che dalle 5 yard non ha concretizzato ed i troppi falli commessi. La pausa settimanale ha comunque permesso un ottimo lavoro di finitura sul timing e l’esecuzione dei giochi, orchestrati dal QB Manny Diaz: “Decisamente sono rimasto sorpreso dall’intensità di gioco del campionato italiano– dice Diaz –la prima partita contro i Panthers è davvero stata una battaglia. Dobbiamo assolutamente rifarci, anche se andremo a giocare in trasferta contro una squadra, di cui conosciamo poco, mentre loro avranno sicuramente avuto la possibilità di visionare il nostro primo incontro. L’obiettivo per il nostro attacco sarà di essere più produttivo sui lanci: sulle corse Mittash e “Effe” Vaccari si sono dimostrati davvero efficaci.” Ci sarà da sudare anche per la difesa, guidata dal safety Cordes: “Nella prima partita siamo stati sottoposti davvero a un bel “bombardamento” – ammette Cordes – ma del resto dovevamo fronteggiare QB e WR americani. Stavolta diminuirà la pressione sulle secondarie, ma ci vorrà davvero una grande partita delle linee e dei linebackers per contenere il loro running-back Butler.” Alcune sbavature di esecuzione vengono anche dalla poca esperienza di parecchi giocatori, che pur avendo già disputato campionati con la squadra senior, sono ancora in età per il prossimo campionato U21. La presenza di giocatori americani in questo campionato e della maggioranza dei migliori atleti italiani, fa salire decisamente il livello tecnico-tattico delle partite, specialmente per la velocità d’esecuzione dei giochi.
Per la partita di domenica (h 15,00 il kick off) la società Hogs mette a disposizione alcuni posti sul pulman che seguirà la squadra. Chi fosse interessato a prenotarsi deve telefonare alla nostra dirigente/fotografa Manuela tel. 3351913978.
Nota di colore: sempre che non venga accoppato nei rimanenti allenamenti, domenica gli Hogs schiereranno un giocatore che affrontò i Rhinos Milano nel campionato 1982. Allora il risultato fu di 36 a 6 per i milanesi. Siete in grado di indovinare il nome di quel giocatore ?

Lascia un commento


Federazioni